Storia delle relazioni e delle istituzioni internazionali

Docente: Ch.mo Prof. Gaetano Oliva

Anno di corso: secondo

SSD: SPS/06

CFU: 6

Obiettivi formativi

Il corso si propone di illustrare la genesi e lo sviluppo delle relazioni e delle istituzioni internazionali in Europa e nel resto del mondo. Inoltre durante il corso saranno presi in esame i fattori ideologici, politici, economici e psicologici che hanno concorso alla formulazione delle linee di politica estera dei singoli stati e caratterizzato le dinamiche delle relazioni internazionali negli anni che intercorrono tra il Congresso di Vienna al dopo Guerra Fredda.

L’approccio metodologico avrà come obiettivo quello di fornire agli studenti non solo la conoscenza degli eventi che hanno contraddistinto la storia delle relazioni internazionali, ma anche la metodologia più adeguata per affrontarne l’analisi, la terminologia appropriata per discuterne e gli strumenti critici necessari per arrivare a maturare una migliore comprensione della realtà internazionale odierna.

Programma del corso

Nella formazione di un mediatore linguistico, attivo in ambito locale o sulla scena internazionale, è indispensabile una conoscenza delle fondamentali relazioni e trasformazioni istituzionali di uno stato moderno per meglio comprendere la realtà odierna.

Il programma si svilupperà dal Congresso di Vienna del 1815 al dopo Guerra Fredda, analizzando la storia delle relazioni politiche, economiche e culturali tra i paesi europei nel quadro dei più ampi sviluppi internazionali. In particolare, il corso esplora gli elementi di cooperazione, competizione e conflitto che hanno caratterizzato le relazioni transatlantiche dal 1898 fino ai nostri giorni, con particolare attenzione alla nascita e allo sviluppo delle Nazioni Unite (ONU) e della Comunità Europea.

Bibliografia

Testi obbligatori per l’esame

  • Ennio Di Nolfo, Storia delle relazioni internazionali, Vol. II, Bari, Editori Laterza, 2015 ;
  • Dispensa di Storia delle relazioni e delle istituzioni internazionali;
  • Copia della Costituzione Italiana.

Altre indicazioni bibliografiche saranno consigliate durante il corso.

Modalità d’esame

Esami orali, progetti o lavori pratici. L’esame è suddiviso in due parti:

  • La prima parte consiste nella realizzazione di un progetto culturale che mette in relazione le istituzioni politiche e la mediazione linguistica, dove sarà valutata la capacità creativa e l’utilizzo delle fonti apprese durante le lezioni laboratoriali;
  • La seconda parte consiste nel verificare oralmente i contenuti dei testi scelti valutando la capacità di ragionamento.

Avvertenze

Le lezioni saranno di carattere teorico-pratico, pertanto è consigliata la frequenza.

Per i non frequentanti, è necessario un colloquio in orario ricevimento studenti. A integrazione delle lezioni sono previsti incontri con operatori professionali del settore